Dieterlen Germane

Esploratrice, antropologa, francese 1903-1999

Dal 1936 al 1961 ha partecipato a spedizione etnografiche nella Repubblica del Mali, nell’Alto Volta, nel Niger, nella Costa d’Avorio e nel Ghana. Nel corso di quegli anni ha studiato le strutture sociali, religiose, politiche dei vari popoli, le loro lingue, il pensiero, le arti.Nel 1974 ha realizzato il film “Le Dama d’Ambara”, con Jean Rouche, durata 60′, uno straordinario ritratto del Dama, la danza rituale dei Dogon della Falaise di Bandiagara (Mali), denominata “Dama na”, Dama grande, cioè la cerimonia che conclude il tempo del lutto e che pone fine ai divieti imposti dalla morte. Il film si ispirò alla morte del più anziano membro del villaggio Bandiara, che lavorò per molto tempo con Marcel Griaule e la Dieterlen durante i loro studi e ricerche. Nel villaggio per tre giorni gli uomini indossarono le grandi maschere e i costumi originali danzando in onore di Ambara affinchè il suo spirito potesse tornare fra i suoi antenati.