Lady Barker

1831 – 1911 Nuova Zelanda

Fu “coloniale” quanto lo è uno scrittore neozelandese, ma due dei suoi diciotto libri sono stati pubblicati durante la sua avventurosa vita trascorsa in giro per il mondo e sono diventati in Nuova Zelanda dei classici. Molte le ristampe e le pubblicazioni avvenute in Inghilterra. Barker ha descritto in modo evocativo la vita quotidiana durante i primi giorni dell’insediamento di Canterbury, nei pascoli, ha descritto i drammatici accadimenti durante la terribile tempesta di neve del 1967 che la costrinse, assieme al marito, ad abbandonare quasi 10.000 acri di terra e fare ritorno in Inghilterra. Nata in Jamaica, Mary Anne Stewart era inglese, suo padre fu segretario sull’isola e lei venne educata in Inghilterra. Sposò il Capitano George Barker, ucciso durante un ammutinamento e alla sua morte ella si risposò con Frederick Napier Broome, uno sportivo, poeta e giornalista, ma sicuramente non abile nell’allevamento di pecore e non adatto alla vita di campagna. Quando Broome fu eletto governatore in Australia fu accolto come “il marito di Lady Burker”.

Bibliografia
Betty Gilderdale’s The Seven Lives of Lady Barker, 1996
Barker Station Life in New Zealand (1870)
Barker Station Amusements in New Zealand (1873)