Hotel Royal Bertolini

Courmayeur
Sul Registro degli Arrivi e delle Partenze presso l’Hotel Royal di Courmayeur, soggiornò l’alpinista Riccardo Enrico Budden nel 1865, il suo ricordo riguardo al vitto dell’Hotel non lascia spazio al dubbio circa la qualità eccellente:

“il principale punto di forza dell’albergo pare fosse annidato in cucina. Il celebre Hotel serviva un menù al prezzo di lire quattro che comprendeva Salame, zuppa, cacciagione con purè di pomodori, patate al burro, camosci al madera, trote con lattuga, zucchini stufati, spezzatino di lepre, fagiolini, arrosto di montone con peperoni, composta di pere, pesche, uva, biscotti, grissini. Vini Enfer, Torrette e altri della colline di Aosta”. Dello stesso parere fu il celebre Mummery che ebbe a dire: l’abile cuoco dedicò il suo tempo e la sua intelligenza a mettermi fuori forma e fuori uso”.

Giuseppe Garimoldi

tratto da

Quei giorni sul Bianco : arrivi e partenze all’ Hotel Royal Bertolini di Courmayeur