Battuta Ibn, Mohammed Ibn Abd Allah

Battuta Ibn, Mohammed Ibn Abd AllahViaggiatore arabo, nato a Tangeri il 24 febbraio 1304, morto a Fez nel 1368-1369.

Nel 1325 iniziò la lunga serie dei suoi viaggi ritornando in patria soltanto ventiquattro anni dopo. Visitò l’Egitto, la Palestina, la Mecca, la Persia, l’Iraq, l’Arabia, l’Asia Minore, la Russia e la Siberia. Andò poi in India dopo aver attraversato il Turkestan e l’Afganistan. A Delhi il Raja lo incaricò di andare in Cina come ambasciatore. Alla fine del 1349 ritornò a Fez, da dove ripartì per visitare la Spagna e il Marocco spingendosi fino a Timbuctù. Nel 1354 fece ritorno in patria dove rimase fino alla morte. Dettò allo scrittore andaluso Ibn Giuzayy la sua relazione (Rihla) che è importantissima per la conoscenza del mondo islamico e di quello non islamico. Vi si nota soprattutto l’esattezza nella descrizione dei luoghi, delle persone e dei fatti storici.