Savoia Luigi Amedeo, duca degli Abruzzi

Savoia Luigi Amedeo, duca degli AbruzziFiglio di Amedeo duca d’Aosta, allora Re di Spagna, nacque a Madrid nel 1873 e il titolo di duca degli Abruzzi gli fu conferito dallo zio Re Umberto I nel 1890 alla morte del padre. Ammiraglio ed esploratore, diresse nel 1897 una spedizione in Alaska e due anni dopo una spedizione nel Mar Glaciale Artico a bordo della nave Stella Polare. Durante l’inverno in seguito al congelamento di una mano lasciò il comando ad U. Cagni che nella primavera del 1900 raggiunse la latitudine di 86º34’49” N, la più alta fino ad allora. Negli anni seguenti fece spedizioni in Australia e Cina; nel 1906 fece numerose scalate nel massiccio del Ruwenzori, salendo anche la vetta più alta cui diede il nome di Margherita (5125 m). Dopo un tentativo di ascesa al K2, durante la Prima Guerra Mondiale, divenne capo della flotta italiana. Dopo il conflitto si stabilì in Somalia occupandosi dello sviluppo agricolo della regione. Scoprì nel 1928 le sorgenti dello Uebi Scebeli e morì nel 1933 nel Villaggio Duca degli Abruzzi, da lui fondato.