Bagaglio

“Mia buona valigia, quante volte ti ho riempita e svuotata, su quante ferrovie, macchine e navi hai trasportato le mie cose! Ti avevo comprata in India, e allora tu portavi il nome elegante di baule ed eri piena di cose nuove di zecca, camicie nuove, colorate, uno smoking nuovo, tutte cose che nel frattempo sono diventate vecchie e logore e che mi hanno lasciato, una dopo l’altra”.

Hermann Hesse

Valigie high tech, telefonini, palmari, pillows gonfiabili, vestiti , medicine, carte di credito, video camere e chi più ne ha più ne mette, l’unico oggetto indispensabile nel bagaglio del viaggiatore, sopravvissuto alla storia si chiama Moleskine, il quaderno reso famoso da Bruce Chatwin. Ma cosa mettevano nel proprio bagaglio i viaggiatori del passato?